Neulacoro

pubblicato in: Escursioni 2016 | 0

Club Alpino Italiano – Sezione di Cagliari
Programma Annuale Escursioni
2016

domenica 20 novembre 24a ESCURSIONE

Neulacoro

Tragitto
in auto proprie
Ritrovo 1
Park ex Leclerc QUARTU – Puntuali! – ore 7:00
Ritrovo 2
Bar Santorgiu             km 88 SS 125 – ore 8:00
Riferimento cartografico
IGMI scala 1:25000
Comuni interessati
URZULEI
Lunghezza
8 km circa
Dislivello in salita
350 m
Dislivello in discesa
350 m
Tempo di percorrenza
5 ore circa, escluse soste e pranzo
Difficoltà
E
Tipo di terreno
sentiero, mulattiera, tracce di sentiero su calcare
Interesse
paesaggistico e naturalistico
Segnaletica
assente
Attrezzatura
vestiario adatto alla stagione e alla zona; scarponi, pila frontale, mantella antipioggia.
Pranzo
al sacco, a cura dei partecipanti
Acqua
scorta adeguata alla stagione
Rientro previsto
a Cagliari, ore 19 circa
Direttori di escursione
Dessì M. – Zedda P.


Brevi note ambientali del Supramonte.

Il Supramonte è un complesso montuoso caratterizzato da altopiani carbonatici, creste, doline e inghiottitoi. Con un’estensione pari a ca. 35.000 ettari, comprende anche l’ampia fascia costiera del golfo di Orosei e ricade negli ambiti territoriali dei comuni di Urzulei, Baunei, Dorgali, Orgosolo e Oliena. Il paesaggio è caratterizzano da enormi bastioni rocciosi, alternati a profondi canyon, e guglie che si stagliano verso il cielo.


Descrizione dell’itinerario a piedi

 

L’escursione in programma ricade per intero nel territorio comunale di Urzulei. Parcheggiate le auto nella sterrata poco prima del cuile Ortorani caratterizzata da alberi di grosse dimensioni e da una serie di ricoveri per i maiali (quota di ca. 950 metri slm), avrà inizio il nostro itinerario a piedi. La prima parte del percorso è caratterizzato da sentierini e vecchie mulattiere, che dopo qualche centinaio di metri abbandoneremo per immetterci su tracce di sentiero in salita. Cammineremo in direzione nord-est in un ambiente molto selvaggio, lecci di grosse dimensioni caratterizzano il nostro itinerario e nascosta tra i banchi di calcare e alberi di grosse dimensioni andremo a scoprire la dolina di Neulacoro al cui interno vegetano alberi di tasso di grosse dimensioni e nascosto tra la vegetazione l’inghiottitoio della dolina.

Avremo modo di ammirare questo spettacolo dall’alto, poiché al suo interno è possibile scendere solo con l’ausilio delle corde.  Dopo una breve sosta proseguiremo sempre in un ambiente selvaggio su tracce di sentiero e fuori sentiero (Costa ‘e Monte) in discesa e su facili rocciai fino a raggiungere il sentiero di recente restaurato e diretto verso l’ovile storico Cuile Brusan meglio noto come Cuile Orbisi (quota 815 metri slm, poco distante dalla Codula Orbisi). Dopo una sosta proseguiremo sul sentiero in direzione sud fino a raggiungere la località di or Mufrones e dei 2 cuiles Mufrones (entrambi restaurati) e dopo circa 2,5 km in un ambiente caratterizzato da alberi di grosse dimenisioni raggiungeremo l’ovile Ortorani e poco piu aventi le nostre auto.

 

 

Informazioni utili

 

– SALVO AVVISO CONTRARIO pubblicato nel sito www.caicagliari.it le prenotazioni alle escursioni vanno effettuate rivolgendosi ai responsabili delle prenotazioni ivi indicati. Nella stessa pagina si viene indirizzati al sito del GEsCAI dove, nella pagina “La Scheda” vi sono le più ampie indicazioni e nella pagina “La descrizione” potete leggere queste righe.

– SALVO AVVISO CONTRARIO pubblicato nell’apposita pagina del sito GEsCAI, le prenotazioni alle escursioni vanno effettuate rivolgendosi al responsabile indicato nella pagina “La scheda”.

– Le prenotazioni vengono effettuate in ordine di tempo finché ci sono posti disponibili ed è possibile dare disdetta entro le ore 12.00 del venerdì precedente.

– I Soci evitino di presentarsi alla partenza senza aver prenotato entro i termini previsti.

– I Soci non scordino la tessera sociale, sopratutto se approvati di recente.

– Non si attendono i ritardatari, al massimo cinque minuti dopo l’ora fissata, si parte.

Le escursioni sono tutte “Sociali” ma quelle classificate EE sono in linea di massima riservate ai Soci del Gruppo GEsCAI o del CAI, di cui si conoscono le capacità.

Il Direttore di Escursione può ammettere NON Soci di cui conosce le capacità a questa tipologia di escursioni e se ne assume la responsabilità.

 

 

Avvertenze e consigli

Il terreno rende indispensabile l’utilizzo delle scarpe da trekking. Chi ne fosse sprovvisto, per motivi di sicurezza non potrà partecipare all’escursione.

In caso di meteo avverso, i partecipanti verranno avvisati via SMS il venerdì precedente l’escursione.

Chi assume medicine ricordi di portarle con sé assieme alla posologia prevista.

L’alimentazione deve essere adeguata alle esigenze fisiche e climatiche. E’ sempre raccomandata una buona colazione e, durante l’escursione, piccole integrazioni (pane, fette biscottate, frutta, barrette energetiche).

Si eviti di appesantire lo stomaco con cibi di lenta digestione e soprattutto di assumere bevande alcoliche. Sarà utile disporre di almeno 1 lt. d’acqua.

Comportamento da tenere durante l’ escursione

Ogni componente del gruppo durante l’ escursione starà sempre dietro il Direttore di Escursione e ne dovrà seguire scrupolosamente le indicazioni; il non attenersi vale come rinuncia implicita al nostro accompagnamento e alla assicurazione del CAI. Chi dovesse fermarsi per necessità fisiologiche lasci il sacco lungo il sentiero e chi chiude la fila saprà che deve attenderlo. Non è gradito che si fumi durante l’escursione. Non si lasciano rifiuti di alcun tipo; i rifiuti si riportano a casa. Ogni infrazione può essere motivo per l’esclusione da successive partecipazioni.

Dichiarazione di esonero di responsabilità

Il Club Alpino Italiano promuove la cultura della sicurezza in montagna in tutti i suoi aspetti.

Pur tuttavia, la frequentazione della montagna comporta dei rischi comunque ineliminabili e pertanto con la richiesta di partecipazione all’escursione il partecipante esplicitamente attesta e dichiara:

  • – di non aver alcun impedimento fisico e psichico alla pratica dell’escursionismo, di essere idoneo

dal punto di vista medico e di avere una preparazione fisica adeguata alla difficoltà dell’escur-

sione;

  • – di aver preso visione e di accettare incondizionatamente il Regolamento Escursioni predi sposto
  • dal CAI – Sezione di Cagliari;
  • – di ben conoscere le caratteristiche e le difficoltà dell’escursione;
  • – di assumersi in proprio in maniera consapevole ogni rischio conseguente o connesso alla parte-

partecipazione all’escursione e pertanto di esonerare fin da ora il CAI Sezione di Cagliari e i

Direttori di Escursione da qualunque responsabilità.

 

 

Direttori di Escursione

Marco Dessì (AE), Paola Zedda.

Prossima Escursione 4 dicembre

 

Pranzo Sociale a Nebida

Prenotarsi in tempo!

(posti limitati a 40)